}

Ultime News

Ultime News

Leggi le ultime notizie dal mondo delle auto aziendali

a cura della redazione del sito A.I.A.G.A.

Fleet Manager Academy: a Milano presenti oltre 400 fleet manager

Sono stati 404 i fleet manager che hanno partecipato all’undicesima edizione di Fleet Manager Academy, la manifestazione dedicata ad acquirenti e gestori di flotte aziendali che si è svolta a Milano lo scorso 14 marzo. Fleet Manager Academy è stata organizzata da Econometrica con il patrocinio di AIAGA (Associazione Italiana Acquirenti e gestori di Auto aziendali) ed ANIASA (Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici).

Rispetto ai risultati dell’edizione del 2017, che era stata caratterizzata da una grande partecipazione, vi è stato un ulteriore progresso: infatti da 362 fleet manager partecipanti si è passati a 404, con un aumento dell’11,6%. Non è però solo la partecipazione dei fleet manager a testimoniare il successo di Fleet Manager Academy. Anche il numero di società partner è aumentato: le aziende espositrici nell’edizione 2018 sono state 33, con una crescita del 17,9% rispetto al 2017. In crescita anche le vetture esposte e le marche automobilistiche presenti: le auto esposte nel 2018 sono state 31 (+3,3% rispetto al 2017) mentre le marche automobilistiche presenti quest’anno sono state 18 (+20% rispetto allo scorso anno).

I dati sulla partecipazione confermano il successo del format di Fleet Manager Academy, che si basa su tre pilastri: seminari formativi, networking ed esposizione. Nel corso della giornata ai partecipanti è stato offerto un intenso programma di formazione e aggiornamento professionale, con seminari, corsi e tavole rotonde che hanno affrontato alcuni tra i temi di maggiore attualità per chi si occupa della gestione di una flotta aziendale. A Fleet Manager Academy si infatti è parlato di: mobilità elettrica; piattaforme di gestione, corporate car sharing e car pooling aziendale; car policy e mobility policy aziendale; car list e scelte di mobilità sicura e sostenibile; novità fiscali per la gestione delle flotte; certificazione professionale del fleet manager. A discutere di questi argomenti, nei sette appuntamenti formativi che si sono svolti nel corso dell’evento, sono stati 24 relatori.

E’ importante ricordare che la frequentazione dell’intera sessione di seminari, corsi e tavole rotonde dava diritto a 21 crediti formativi rilasciati da AIAGA ed Econometrica.

Collegandosi a www.fleetmanageracademy.it è possibile visualizzare le foto e i video dell’evento. Inoltre, scorrendo in basso la pagina fino alla sezione “Atti dei seminari” è possibile scaricare le presentazioni dei relatori intervenuti e i documenti collegati alla presentazione di Giovanni Tortorici.

Grande successo per Fleet Manager Academy

Grande successo per l’edizione primaverile 2018 di Fleet Manager Academy, che si è svolta mercoledì 14 marzo a Milano presso la suggestiva cornice di Palazzo del Ghiaccio.

Centinaia di fleet manager si sono ritrovati per partecipare al programma di seminari di formazione professionale e per visitare le sezioni espositive dedicate alle case automobilistiche e alle società produttrici e fornitrici di beni e servizi per le flotte.

Il colpo d’occhio sul Palazzo del Ghiaccio

Particolare interesse ha suscitato il seminario di apertura, dal titolo “Mobilità elettrica: da sogno a realtà”, in cui si è discusso dello stato dell’arte della mobilità elettrica in Italia e del suo contributo allo sviluppo della mobilità aziendale. In particolare, nel corso del seminario sono stati presentati i risultati di una rilevazione condotta da Econometrica e LeasePlan sulla mobilità elettrica nelle flotte, da cui è emerso che solo il 9,3% dei fleet manager ha in flotta un veicolo elettrico. Ma la metà di chi non ha scelto questo tipo di mobilità verde lo farebbe se aumentassero i punti di ricarica e l’autonomia fosse maggiore.

Un momento tratto dal seminario di apertura “Mobilità elettrica: da sogno a realtà”. Da sinistra verso destra: Giovanni Barile (Fleet Manager del Gruppo Ferrero), Fabio Bocchiola (Country Manager Italia di Repower), Luca Benecchi (Responsabile “Impresa & Territori” del Sole24Ore), Amilcare Rotondi (Direttore Commerciale & Marketing di LeasePlan Italia), Fabio Cianca (Rental Sales Manager di Renault Italia)

A seguire, il seminario “Corporate carsharing e carpooling, piattaforme di gestione e nuove soluzioni di mobilità digitale e condivisa” ha fatto il punto sulla mobilità del futuro, mettendo in evidenza come oggi i fleet manager siano in grado di muoversi nella direzione di una mobilità sempre più innovativa ed efficiente grazie a soluzioni tecnologiche che hanno l’obiettivo di rendere “smart” la gestione di un parco veicoli.

Sala piena per il seminario “Piattaforme di gestione, corporate car sharing e car pooling: esperienze e soluzioni di mobilità digitale e condivisa”.

Il programma dei seminari è poi proseguito con la presentazione del progetto “MyGreenSolution: dalla strada al bosco” promosso da My Fleet Solutions (progetto che si propone di realizzare specifiche attività, nel campo della valutazione, gestione e riduzione delle emissioni di CO2 e gas serra, collegate agli eventi del settore automotive) e con il corso “Dalla Car Policy alla Mobility Policy aziendale” a cura di Giovanni Tortorici (che ha fatto il punto sulle più recenti tendenze in materia di gestione della flotta e in particolare sull’integrazione sempre più stretta tra Total Cost of Ownership, vale a dire il costo di gestione di un veicolo, e Total Cost of Mobility, che tiene conto dell’impatto complessivo dell’intera mobilità aziendale).

La tavola rotonda sullo “Stato dell’arte della certificazione professionale del fleet manager”. Da sinistra verso destra: Ermanno Molinari (Direttore Marketing di Econometrica e Segretario Generale di A.I.A.G.A.), Robert Satiri (Presidente della Giunta per la formazione permanente di A.I.A.G.A.), Giovanni Tortorici (Presidente di A.I.A.G.A.) e Laura Echino (Consigliere di A.I.A.G.A.)

Dopo una breve pausa pranzo, il programma dei lavori di Fleet Manager Academy è proseguito con il seminario “Car list e scelte di mobilità sicura e sostenibile”, dove sono stati forniti ai fleet manager in platea alcuni suggerimenti utili in materia di gestione della flotta dal punto di vista della sicurezza e della sostenibilità ambientale. La giornata si è conclusa con il seminario “Novità fiscali per la gestione delle flotte nel 2018” e con la tavola rotonda “Stato dell’arte della certificazione professionale del fleet manager”.

Nei prossimi giorni saranno disponibili anche gli atti dei seminari e le presentazioni dei relatori.

FMA Bologna 2017: disponibili online le presentazioni dei seminari

Sono online le presentazioni dei seminari della decima edizione di Fleet Manager Academy, l’evento professionale per le flotte aziendali organizzato da Econometrica, in collaborazione con la sua testata Auto Aziendali Magazine e il Centro Studi Promotor, svoltasi a Bologna il 25 ottobre scorso.

Scarica le presentazioni della Sala seminari e dell’Agorà

Il programma svoltosi nella sala seminari è stato davvero ricco ed è stato declinato in quattro seminari, un workshop e una tavola rotonda. Ampia la gamma di argomenti di interesse per le flotte, sviluppati anche sulla base di inchieste e rilevazioni originali, condotte da Econometrica. Gli argomenti trattati hanno spaziato dall’impiego delle alimentazioni alternative nelle flotte al rapporto fra flotte e veicoli commerciali, dall’evoluzione dei sistemi di pagamento per la mobilità aziendale al nuovo sistema di omologazione (WLTP e RDE) e i riflessi sulla gestione delle flotte, fino alla diffusione e alla valorizzazione delle nuove tecnologie disponibili sulle vetture in uso ai driver per aumentare la sicurezza e l’efficienza delle flotte.

Insieme alle risposte ai quesiti dei fleet manager di natura fiscale, la varietà del programma e dell’Agorà ha offerto ai partecipanti un’occasione di formazione, di approfondimento e di aggiornamento professionale, confermatesi cifre distintive dell’Academy. L’intera sessione ha consentito infatti l’attribuzione di 21 crediti formativi rilasciati da AIAGA, l’Associazione Italiana degli Acquirenti e Gestori di Auto Aziendali, e da Econometrica, validi per la qualificazione della professione del fleet manager.

La prossima sessione di Fleet Manager Academy è in programma nella primavera 2018, a Milano, presso il Palazzo del Ghiaccio, mercoledì 14 marzo.

Numeri lusinghieri per la decima edizione di Fleet Manager Academy

Numeri lusinghieri concorrono ad un bilancio in crescita per la decima edizione di Fleet Manager Academy, l’evento professionale per le flotte aziendali organizzato da Econometrica, in collaborazione con la sua testata Auto Aziendali Magazine e il Centro Studi Promotor, svoltasi a Bologna il 25 ottobre scorso.

Nell’ampio padiglione 22 del quartiere fieristico bolognese, su una superficie espositiva di mq. 5.000, la sessione autunnale 2017 dell’Academy ha ospitato 37 aziende espositrici e partner, di cui 22 brand automobilistici e 15 aziende di prodotti e servizi operanti nel mercato delle flotte aziendali. Il parterre di questa edizione bolognese ha offerto 38 modelli di autovetture in esposizione, molte novità, alcune in anteprima nazionale e una visibile unicamente in cross room, perché verrà commercializzata il prossimo anno, che rappresentano il meglio dell’offerta automobilistica del momento per il comparto delle business car.

L’evento ha visto partecipare 492 visitatori professionali, dei quali 347 fleet manager, gestori e acquirenti di flotte aziendali. Per la prima volta, hanno partecipato alle attività di networking di Fleet Manager Academy anche 98 broker automobilistici, ai quali è stato dedicato un convegno che ne indagava il ruolo al servizio del mercato delle auto aziendali. Il convegno si è tenuto nello spazio incontri Agorà, una delle novità della decima edizione, che ha visto alternarsi per l’intera giornata presentazioni di prodotto, di nuove tecnologie e alimentazioni disponibili, nonché di servizi per le flotte, a cura di Toyota e Lexus, GAC Technology, Audi, Octo Telematics e Omoove, Car Server, Nissan e Edenred.

A Fleet Manager Academy Bologna 2017 il meglio dell’offerta automobilistica per le flotte

Si è conclusa con grande successo la X edizione di Fleet Manager Academy (FMA), il Salone dell’auto aziendale che si è tenuto mercoledì 25 ottobre presso il quartiere fieristico di Bologna.

Accanto alla giornata di studio, Fleet Manager Academy ha presentato un’ampia esposizione di autovetture di grande interesse per il mondo delle flotte. I brand automobilistici presenti sul parterre espositivo sono stati ben 22 (più che in ogni altra edizione di FMA), ed hanno mostrato le loro ultime novità di prodotto.

In particolare, Alfa Romeo ha esposto il suo primo SUV Stelvio, Audi la Q5 2.0 tdi quattro S line edition a fianco dei modelli della gamma a metano A4 Avant e A5 Sportback g-tron, BMW la X3, Citroen la C3 Aircross, DS la DS7 Premiere (ovvero l’edizione speciale della DS7 Crossback), Fiat la 500X e la Fullback Cross, Ford la Edge, la Mondeo Vignale Hybrid e la Fiesta Vignale, Hyundai la Ioniq e la i30 SW (quest’ultima in anteprima assoluta ad un evento flotte).

Presenti inoltre Kia (con le ibride plug-in Niro PHEV e Optima Sportwagon PHEV), Jeep con il nuovo SUV Compass, Lexus con la nuova NX restyling, Maserati con Ghibli, Quattroporte e Levante Model Year 18 (presentate al recente Salone di Francoforte), Mercedes-Benz con la Classe E All-Terrain e la divisione Van con il pick-up Classe X, Mini con la Cooper S E ALL4, Nissan con i nuovi X-Trail e Qashqai e con Micra, Peugeot con la nuova 308, Seat con la Ibiza, la Leon ST FR e la novità Arona, fresca di lancio sul mercato.

Ma non è finita qui. A FMA era presente anche Skoda, con l’anteprima nazionale del suo nuovissimo SUV compatto Karoq, Smart con la nuova smart electric drive, Toyota con il crossover CH-R e Volkswagen con la nuova Arteon, la Passat Variant GTE e la nuova Polo.

Oltre ai marchi automobilistici, sono state numerose anche le aziende di prodotti e servizi operanti nel settore delle flotte di auto aziendali che hanno scelto di non mancare all’evento: Arval Service Lease Italia, Car Server, Coyote System, Drivevolve, Edenred Italia, Fleet Support, GAC Technology, LeasePlan Italia, MyFleet Solution, Octo Telematics, Q8, Targa Telematics, Telepass, Volkswagen Financial Services.

Fleet Manager Academy di Milano: 21 i crediti formativi riconosciuti ai partecipanti

AIAGA, in collaborazione con Econometrica, ha istituito un sistema per realizzare attività di formazione permanente per i fleet manager istituendo anche un sistema che prevede il riconoscimento di crediti formativi ai fleet manager che partecipano ad iniziative di formazione riconosciute. Per realizzare il suo obiettivo AIAGA ha depositato una prassi di riferimento presso l’UNI, l’Ente italiano di Normazione, che contiene tra l’altro la descrizione delle mansioni delle figure professionali che nelle aziende gestiscono la mobilità ed in particolare della figura di fleet manager.

Alla certificazione professionale dei fleet manager è stato anche dedicato un seminario di particolare importanza tenuto dal Direttore Generale di UNI, Ruggero Lensi, alla Fleet Manager Academy che si è svolta lo scorso 15 marzo al Palazzo del Ghiaccio di Milano.

Come è già avvenuto per la Fleet Manager Academy di Bologna, anche la partecipazione ai singoli seminari della Fleet Manager Academy del 15 marzo a Milano ha consentito la maturazione di crediti formativi. Il programma dei seminari dell’Academy di Milano ha riportato per ogni seminario il numero di crediti riconosciuto ed è consultabile al seguente link: consulta il programma.

Fleet Manager Academy di Milano: grande successo con 362 fleet manager partecipanti e 27 partner

Con ben 362 fleet manager partecipanti, si è rivelata un grande successo la nona edizione di Fleet Manager Academy, manifestazione dedicata al mondo della mobilità aziendale che si è svolta lo scorso 15 marzo a Milano, organizzata da Econometrica con il patrocinio di Aiaga (Associazione Italiana Acquirenti e gestori di Auto Aziendali) e di Aniasa (Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici).
 
Nel corso della giornata i fleet manager hanno potuto partecipare ai lavori di sei seminari focalizzati su temi di grande interesse per chi gestisce flotte di veicoli. Si è iniziato con “La gestione integrata della mobilità aziendale”, per poi proseguire con “Donne ed auto aziendali, un’opportunità per i fleet manager” e poi ancora “Le scelte dei driver nelle car list”. Evento portante della giornata è stata la lectio magistralis di Paolo Santi, membro del Senseable City Lab del MIT (Massachussets Institute of Technology) su “L’innovazione tecnologica e la nuova Corporate Mobility”. Alla lectio magistralis sono seguiti due seminari focalizzati su “Come scegliere i servizi e le soluzioni di mobilità innovative” e “La certificazione professionale del responsabile della mobilità aziendale”.
 
Fleet Manager Academy, però, non ha offerto solo la possibilità di partecipare ai seminari elencati in precedenza. Infatti i fleet manager hanno potuto anche visitare gli stand espositivi dei partner, sia case automobilistiche che hanno portato in esposizione ben 30 modelli (Audi, BMW, FCA – con i marchi Alfa Romeo e Jeep – Ford, Hyundai, Kia, Lexus, Maserati, Mercedes-Benz, Renault, Seat, Skoda, Tesla, Toyota), sia aziende che offrono servizi nel settore della mobilità aziendale (Alphabet, Arval, Bepooler, Coyote, Fleet Support, Gac Technology, InfoGroup, Jojob, Leaseplan, Leasys, MyFleetSolution, Telepass, Volkswagen Financial Services). Per i fleet manager era inoltre disponibile anche un servizio di consulenza fiscale riservato, con la presenza di due esperti di grande qualificazione.
A breve saranno disponibili nel sito internet www.fleetmanageracademy.it (ed anche nei siti www.autoaziendalimagazine.it e sul nostro sito www.aiaga.it) gli atti dei seminari, una fotogallery dell’intera giornata ed i video realizzati da Kamel Film (partner ufficiale della manifestazione) durante l’intera giornata.

Arriva in Italia FleetSafer, la soluzione per le aziende contro i rischi della guida distratta

La distrazione alla guida costituisce una delle principali cause di incidenti stradali. Secondo le ultime statistiche, ben il 26% degli incidenti è causato dalla guida distratta o meglio dall’uso del cellulare mentre si è alla guida del veicolo. Si tratta di un problema di assoluta priorità, in particolare per le aziende. Alcuni studi USA hanno infatti quantificato per le aziende il costo medio di un incidente con ferite a un dipendente in circa 136.000 euro, mentre il costo medio dei danni ai mezzi è invece stimato intorno ai 23.000 euro.
Proprio per contrastare questo fenomeno, è arrivata in Italia FleetSafer, una nuova soluzione per combattere la guida distratta. La soluzione è dedicata proprio alle flotte aziendali ed è stata realizzata da AEGIS Mobility e distribuita in Italia da FleetCompare.
Ma come funziona, esattamente, FleetSafer? Si tratta di un software per smartphone e tablet che rileva automaticamente lo stato di guida del conducente ed imposta il dispositivo in modalità di sicurezza (Safe mode) durante la guida. A quel punto telefonate, email, SMS o notifiche social vengono bloccate fino alla prossima sosta con veicolo fermo. Il software consente di effettuare o ricevere chiamate solo quando il telefono è collegato al vivavoce all’interno dell’auto. Fleet Safer promuove quindi un uso sicuro, legale e responsabile dei dispositivi mobili aziendali mentre i dipendenti sono alla guida.

Carlo Bertolini (Chiesi Farmaceutici) nominato International Fleet Manager of the year Medium Fleet

Un riconoscimento importante è stato attribuito ad un fleet manager italiano. Carlo Bertolini, fleet manager Europe di Chiesi Farmaceutici, ha infatti ottenuto il premio come “Fleet Manager of the year” nella categoria Medium Fleet. Tale riconoscimento gli è stato consegnato in occasione del Fleet Europe Forum 2016 a Barcellona. In particolare le motivazioni per questo riconoscimento vanno ricondotte alla strategia implementata da Bertolini per gestire la flotta europea di Chiesi, composta da circa 1.600 autovetture. Questa strategia include, tra le altre cose, la selezione dei modelli in base al TCO, con un massimo di emissioni di 120 g/km; la selezione di tre marchi generalisti e due premium per ogni nazione; la competizione tra almeno due società di noleggio per ogni nazione; una durata fissa dei contratti di noleggio di 48 mesi. Bertolini ha inoltre introdotto con successo progetto pilota di car sharing aziendale e l’uso di taxi aziendali.

claudiobertolini